Com'è cambiato l'e-commerce con il Coronavirus?

COme cambia l'e-commerce con il coronavirus?

L'andamento dell'e-commerce durante il coronavirus

La crisi odierna dovuta al Coronavirus sta avendo un impatto senza eguali nell’economia globale, intaccando i mercati, le borse, i consumi e risparmi.

Insomma, chiunque in questo periodo difficile sta subendo gli effetti, positivi e soprattutto negativi del Coronavirus. Imprese, famiglie ed istituzioni stanno affrontando la nuova sfida con un approccio mai attuato prima.

Ma non tutti stanno perdendo da questa situazione, basti pensare alle piattaforme per lo smartworking, il lavoro da casa, oppure le piattaforme di intrattenimento in streaming, per non parlare di farmacie o providers di servizi internet.

Ma il mondo e-commerce com’è messo?

Da quanto dicono i primi dati, gli acquisti online sono naturalmente aumentati, come descritto in uno studio Nielsen, da fine febbraio fino a fine marzo c’è stato un aumento di oltre l’80% rispetto allo scorso anno, ma non per tutti i settori.

Un sondaggio effettuato in Italia da parte dello studio Casaleggio, ci illustra, invece, che il 54% delle aziende e-commerce intervistate ha visto calare il proprio fatturato a causa del Coronavirus, mentre solo il 21% lo ha incrementato.

Si è notato un consistente aumento negli ordini alimentari, tramite piattaforme quali Deliveroo o Glovo, dovuti alla chiusura forzata dei ristoranti e locali notturni. Le statistiche riguardanti Deliveroo, con circa 9 mila locali partner in Italia, chiuderà il mese di marzo con un aumento del 40% del numero dei ristoranti che hanno deciso di fare il proprio ingresso rispetto alle previsioni.

Anche i prodotti per la casa hanno avuto un aumento della domanda, causata dal maggior tempo passato all’interno delle mura domestiche. Prodotti per la pulizia e la cura delle nostre abitazioni sembrano aver cavalcato efficacemente il trend della quarantena.

Per contro, settori come l’abbigliamento e il turismo, stanno avendo crolli della domanda, non essendo di prima necessità, gli italiani sembra stiano tagliando le spese per questo tipo di prodotti o servizi.

Shopping online Coronavirus

E-commerce e aziende: occorre reinventarsi

Purtroppo, però, le aziende che stanno perdendo migliaia di euro ogni mese sono in aumento. Negozi fisici, ristoranti o produttori di beni non necessari sono alle prese con la crisi che la quarantena e le successive fasi si stanno portando dietro.

Occorrono dunque revisioni urgenti nelle strategie aziendali, per non incorrere in perdite irreversibili, e perciò in fallimenti.

Una possibile soluzione per le aziende che producono bene è stata quella di convertire la produzione in beni di necessità immediata, come mascherine o disinfettanti.

Come le distillerie americane Eight Oaks Farm Distillery o la svedese Absolut Vodka o la birreria scozzese BrewDog, i quali hanno riorganizzato i loro impianti produttivi per la produzione di disinfettanti.

Un’altra soluzione, per tutti i business, è sempre quella di ampliare la propria presenza online. Sono molti, infatti, i negozi e le imprese che ancora non si sono approcciate nella maniera giusta al mondo digitale, soprattutto ora che rappresenta l’unico canale disponibile per la vendita.

Per alcuni il Coronavirus è stata già un’occasione per cimentarsi in nuove strategie digitali per aumentare le proprie vendite, come Worldz, che ha lanciato l’iniziativa di poter beneficiare di sconti personalizzati per i propri prodotti in base alla popolarità che si ha sui social.

Queste strategie, tuttavia, sono già state prese d'assalto da moltissime aziende in questi mesi, saturando il mercato digitale di nuove ads nei vari canali, aumentando significativamente la concorrenza e perciò il costo pubblicitario di tutti i players nel digitale.

La capacità di adattamento e la flessibilità sembrano, perciò, le uniche armi che le aziende hanno per poter mitigare le perdite, e, perché no, realizzare anche un aumento delle vendite in questo momento di difficoltà.

Innovazione aziendale e-commerce

Crediamo nelle persone e le aiutiamo con i nostri prodotti

Noi di eLuxe vogliamo dare una mano in questo momento difficile, offrendo prodotti di qualità per la casa che migliorano le nostre routine in casa.

Adottiamo da sempre il lavoro agile, per garantire la massima flessibilità per i nostri dipendenti e collaboratori, perché crediamo nei benefici dello smartworking.

Vogliamo dare alle persone la libertà di scegliere, e vivere la propria vita al massimo, senza stress inutili e liberi dalle frustrazioni di tutti i giorni.

Se credete anche voi nei nostri valori, create un account e riceverete le nostre ultime news e sconti esclusivi su tutti i nostri prodotti!

Grazie per la lettura!


Leave a comment

Please note, comments must be approved before they are published